IL NOSTRO STUDIO E' SPECIALIZZATO NELLE SEGUENTI TEMATICHE:
- PROBLEMATICHE FISCALI TRA ITALIA E STATI UNITI
- NUOVA FLAT TAX AL 7% PER I PENSIONATI AMERICANI CHE RIENTRANO NEL SUD ITALIA
- DICHIARAZIONI DEI REDDITI AMERICANE: TAX RETURN E MODELLI FBAR
- SANATORIE FATCA: STREAMLINED FOREIGN OFFSHORE PROCEDURE E DELINQUENT FBAR
- TRUST AMERICANI CON BENEFICIARI ITALIANI: COME SI TASSANO IN ITALIA
- CITTADINI USA CHE SI TRASFERISCONO IN ITALIA MANTENENDO I LORO INVESTIMENTI NEGLI USA: COME FARE?
- INVESTIRE IN AMERICA: COME APRIRE STABILI ORGANIZZAZIONI E SOCIETA' NEGLI USA
- SUCCESSIONI ITALO-AMERICANE: PROCEDURA E TASSAZIONE IN USA ED IN ITALIA
- PROBLEMATICHE PREVIDENZIALI TRA ITALIA E AMERICA
- PENSIONI ITALO-AMERICANE: IN CHE PAESE VANNO DICHIARATE
- DIVORZI ITALO-AMERICANI: PROBLEMATICHE GIURIDICHE E FISCALI
- IMMOBILI VENDUTI IN ITALIA DA CITTADINI AMERICANI: IL PROBLEMA DELLA TASSAZIONE USA

Sanatoria FATCA: CLICCATE QUI per capire come si sistema la vostra posizione con il Fisco Americano

In questa sezione analizzeremo i 10 STEP OPERATIVI necessari per portare a compimento le due Sanatorie Streamlined (SFOP e SDOP) con il nostro Studio.

Le sanatorie si dividono in tre tipologie:
STREAMLINED FOREIGN OFFSHORE PROCEDURE (SFOP);
STREAMLINED DOMESTIC OFFSHORE PROCEDURE (SDOP);
OFFSHORE VOLUNTARY DISCLOSURE PROCEDURE (OVDP), che è scaduta.
Il tipo di Sanatoria che è utilizzato più di frequente dai nostri Clienti è senz'altro la Streamlined Foreign Offshore Procedure, dato che è specificamente dedicato ai Cittadini Americani che risiedono all'estero. Sono abbastanza comuni tra i nostri Clienti anche le Streamlined Domestic, mentre il termine per fare le OVDP è espirato.

In ognuna delle seguenti fasi il Cliente può sempre richiedere un appuntamento presso il nostro Studio, con l'obiettivo di conoscerci personalmente ed approfondire certe tematiche di persona.
L'incontro col Cliente è sempre particolarmente gradito; tuttavia non è necessario. 
Facciamo costantemente delle Sanatorie con soggetti da tutta Italia, da Catania a Trieste, da Torino a Udine, lavorando via mail e via telefono.
In tal senso, abbiamo organizzato il processo operativo in modo tale da garantire anche al soggetto che non ci conosce la massima sicurezza e trasparenza di tutti i passaggi.

STEP 1: SOCIAL SECURITY NUMBER E BANCHE
Il primo passaggio è senz'altro relativo al Social Security Number (SSN), il codice fiscale Americano.
Se il soggetto ne è già a disposizione, può andare allo STEP 2.
Se il soggetto non ne è fornito, allora dovrà andare al proprio Consolato o Ambasciata Americana per chiedere la nuova emissione o l'emissione di un duplicato.
I tempi di ottenimento vanno usualmente dai 6 ai 9 mesi. Queste tempistiche così lunghe sono dovute al fatto che in tutto il mondo i Cittadini Americani stanno richiedendo i SSN e pertanto si è formato una sorta di "ingorgo Consolare" cronico che sarà smaltito con molta lentezza.
E' necessario poi andare dalle quelle Banche (o Assicurazioni, o Istituti finanziari) che hanno sollecitato la firma dell'autocertificazione FATCA e la consegna del SSN. In tal caso, si può cercare di prendere un po' di tempo, però alla fine, di fronte alle insistenze delle banche, è necessario firmare e fornire il SSN.
Se il SSN è appena stato richiesto in Consolato, allora si consegna la COPIA della ricevuta che il Consolato consegna al soggetto al momento di richiesta del SSN (l'originale della ricevuta va tenuto rigorosamente dal Soggetto): si dimostra che non si è in possesso del SSN e si promette verbalmente che non appena arriva il SSN, questo sarà notificato alla Banca.
Per coloro che sono in attesa del SSN, è comunque utile proseguire negli step successivi, onde utilizzare i mesi di attesa del SSN per preparare la documentazione necessaria, ed essere così pronti alla spedizione della Sanatoria con tempi più veloci una volta arrivato il SSN. 

STEP 2: LISTA DOCUMENTAZIONE FATCA

Il terzo passaggio è quello di chiedere al nostro Studio la "Lista Documentazione FATCA".
Questa richiesta, che non è mai impegnativa per il Cliente, può essere fatta via mail all'indirizzo enrico.povolo@dottcomm.net, mettendo come oggetto "Lista Documentazione FATCA" ed indicando nel testo della mail il proprio nome e la città di provenienza. In alternativa si può utilizzare il modulo di contatto presente nella homepage del blog sulla sinistra.
La nostra Segreteria risponderà alla mail nel giro di 1 o 2 giorni al massimo, inviandovi via mail una serie di files in excel e word da completare ed un file di istruzioni di compilazione.
Le istruzioni vanno lette integralmente, dato che sono specificamente fatte per individuare tutte le fattispecie particolari e pericolose per la sanatoria.

STEP 3: PREPARAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE - RECUPERO DATI

La fase della preparazione della documentazione è spesso piuttosto lunga e si divide in due sottofasi:
- il recupero dei dati;
- l'inserimento vero e proprio dei dati nei files forniti.
Il recupero dei dati comporta l'interazione con i propri Istituti Finanziari che devono fornire una serie di dati (estratti conto bancari, documenti relativi ai conti titoli, ecc.) relativi a periodi passati.
Le banche sono sempre restie a fornire tali documenti; tuttavia con un po' di insistenza e sostenendo la relativa spesa (la fornitura di estratti conto passati non è gratuita) si riesce sempre ad ottenere il risultato.
Nella fase recupero dati il nostro Studio è a disposizione per assistenza telefonica onde fugare eventuali dubbi e coadiuvare il Cliente nella ricerca dei documenti presso i propri Istituti Finanziari.

STEP 4: PREPARAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE - INSERIMENTO DATI

La parte di inserimento dati segue quella del recupero.
In tale fase  suggeriamo al Cliente di leggere le istruzioni e di chiamarci o mandarci una mail nel caso abbia ulteriori dubbi.
Come regola di base, il nostro Studio non è interessato a ricevere la documentazione originale (ad esempio gli estratti conto), bensì ci interessa ricevere i files compilati correttamente. La documentazione originale la tiene direttamente il Cliente, il quale è tenuto a fornircela solo qualora l'IRS faccia un audit (controllo) successivo alla presentazione delle Sanatorie.
In alcuni casi, qualora si sia di fronte a situazioni di particolare complessità nella fase di compilazione, può essere una buona idea chiedere assistenza al proprio "family banker" o soggetto di riferimento nella propria Agenzia bancaria. In tal caso il nostro Studio spesso si interfaccia direttamente con tali soggetti in modo da chiarire direttamente con essi le modalità operative di inserimento dei dati.

STEP 5: INVIO DELLA DOCUMENTAZIONE COMPILATA ALLO STUDIO

Una volta che la documentazione così compilata è stata raccolta, tutti i files sono rispediti al nostro Studio via mail.
Questo step può essere fatto sia da chi ha già ottenuto il SSN, sia da chi lo sta ancora aspettando.
Ricevuta la documentazione, lo Studio, pur non entrando nel merito dei singoli files, valuta se ci sono dei documenti mancanti necessari ai fini della valutazione del preventivo di spesa.

STEP 6: INVIO DELLE LETTERE DI INCARICO
Con la documentazione completa, lo Studio provvede alla preparazione delle due lettere di incarico, una per il nostro Studio, una per lo Studio Americano che spedisce le Sanatorie. Le lettere di incarico indicano anche il preventivo di costo definitivo per entrambi gli Studi, comprensivo di IVA.
La predisposizione delle lettere di incarico richiede un tempo tecnico sia per la valutazione della complessità della sanatoria, sia per il numero di richieste che dobbiamo espletare.
Nel caso in cui il Cliente, per qualsiasi ragione, non firmi le lettere di incarico, non c'è per lui nessun aggravio né alcuna richiesta di rimborso.
Abbiamo specificamente previsto tale modalità operativa onde garantire la massima libertà e trasparenza al Cliente e con l'obiettivo di dimostrare la nostra professionalità ed affidabilità.
In tal caso, tutta la documentazione in nostro possesso e relativa al Cliente è immediatamente cancellata dai nostri archivi, onde garantire la massima privacy.

STEP 7: FIRMA DELLE LETTERE DI INCARICO
Firmate le lettere di incarico, il Cliente ce le invia (sempre via mail). 
La priorità nella predisposizione della Streamlined si acquisisce in base alla data di arrivo delle lettere di incarico firmate.
Per priorità si intende il numero di inserimento nei nostri archivi di preparazione. 
Pertanto essere il numero 1 nella lista di priorità significa essere il prossimo Cliente per il quale si prepara la Streamlined. Essere il numero 7 della lista significa avere 6 Clienti che hanno dato conferma prima e che pertanto godono della precedenza temporale nella preparazione della Streamlined.
Ovviamente ci possono essere delle situazioni in cui, per fattori casuali, un numero particolarmente elevato di Clienti ci invia la lettera di conferma la medesima settimana: in tal caso l'ultimo Cliente che spedisce la lettera d'incarico può trovarsi con tempi di attesa maggiori a causa di questi imprevisti flussi di arrivo.

NON E' RICHIESTO IL PAGAMENTO DI ALCUN ANTICIPO in quanto si vuole dare la massima garanzia di affidabilità al Cliente (vedasi anche Step 9 e 10).


STEP 8: PREPARAZIONE DELLA STREAMLINED

Una volta arrivato il turno di priorità del Cliente, lo Studio inizia la preparazione della Streamlined con lo Studio Americano: in tal caso entriamo nel dettaglio di tutti i files e di tutte le informazioni fornite.
Quasi sempre sono chieste delle informazioni integrative o delle delucidazioni, onde avere il quadro più preciso possibile della situazione del Cliente.
Dal punto di vista dei tempi è da tener presente che la Sanatoria richiede la predispozione di 9 Dichiarazioni e pertanto è piuttosto impegnativa dal punto di vista tecnico.

STEP 9: INVIO DELLE DICHIARAZIONI IN BOZZA

Una volta terminata la preparazione della Sanatoria, il nostro Studio invia tutto il blocco di 9 Dichiarazioni al Cliente in bozza ("draft").
Il Cliente controlla le dichiarazioni ed appone la sua firma sulle medesime nei punti da noi indicati.
Qualora emergano delle imposte da versare (è un caso poco frequente) sono fornite tutte le indicazioni precise per pagare le imposte con carta di Credito direttamente sui siti autorizzati dall'IRS.
Sono anche spedite al Cliente le fatture, una Italiana ed una Americana corrispondenti agli importi definiti nelle lettere d'incarico. Si tenga presente che non è presente IVA sulla fattura Americana, che è denominata in dollari; entrambe le fatture si possono pagare con un bonifico bancario.

STEP 10: SPEDIZIONE DELLE DICHIARAZIONI ALL'IRS

Una volta che sono stati ricevuti i pagamenti di entrambe le fatture, il nostro Studio invia la Sanatoria all'IRS, completando così la sanatoria.
Sono successivamente spedite al Cliente le copie ufficiali delle Dichiarazioni.