IL NOSTRO STUDIO E' SPECIALIZZATO NELLE SEGUENTI TEMATICHE:
- PROBLEMATICHE FISCALI TRA ITALIA E STATI UNITI
- NUOVA FLAT TAX AL 7% PER I PENSIONATI AMERICANI CHE RIENTRANO NEL SUD ITALIA
- DICHIARAZIONI DEI REDDITI AMERICANE: TAX RETURN E MODELLI FBAR
- SANATORIE FATCA: STREAMLINED FOREIGN OFFSHORE PROCEDURE E DELINQUENT FBAR
- TRUST AMERICANI CON BENEFICIARI ITALIANI: COME SI TASSANO IN ITALIA
- CITTADINI USA CHE SI TRASFERISCONO IN ITALIA MANTENENDO I LORO INVESTIMENTI NEGLI USA: COME FARE?
- INVESTIRE IN AMERICA: COME APRIRE STABILI ORGANIZZAZIONI E SOCIETA' NEGLI USA
- SUCCESSIONI ITALO-AMERICANE: PROCEDURA E TASSAZIONE IN USA ED IN ITALIA
- PROBLEMATICHE PREVIDENZIALI TRA ITALIA E AMERICA
- PENSIONI ITALO-AMERICANE: IN CHE PAESE VANNO DICHIARATE
- DIVORZI ITALO-AMERICANI: PROBLEMATICHE GIURIDICHE E FISCALI
- IMMOBILI VENDUTI IN ITALIA DA CITTADINI AMERICANI: IL PROBLEMA DELLA TASSAZIONE USA

12 maggio 2019

Trasferirsi in Italia mantenendo i propri investimenti in America: come si fa.

Con questo post intendiamo analizzare la possibilità per un Cittadino Americano residente in America di trasferirsi stabilmente in Italia, mantenendo però i propri investimenti (finanziari e immobiliari) negli Stati Uniti, così come la propria fonte di reddito, ad esempio la pensione Americana.


11 maggio 2019

Le scadenze (estendibili) del 15 Giugno 2019 per Tax Return e FBAR Americani relativi al 2018

Siamo ormai in piena "Tax Season" e questo non vale solo per le Dichiarazioni Italiane, ma anche per quelle Americane.
In particolare, come ben sappiamo, i Cittadini Americani residenti in Italia sono obbligati agli adempimenti fiscali Italiani a motivo della loro residenza ed agli adempimenti fiscali Americani a motivo della loro Cittadinanza.
In questo post faremo un generale riepilogo degli adempimenti, delle scadenze e delle principali variabili da tenere in considerazione nel momento in cui ci si trova ad affrontare questo problema.

20 gennaio 2019

New interesting Tax Benefit for retired Americans who want to move to Italy: a FLAT TAX AT 7 PER CENT

The following article analyzes the fiscal law introduced December 30th, 2018, regarding the new FLAT TAX at 7%. This fiscal law establishes a particularly interesting tax benefit for all America residents who receive foreign pensions and would like to permanently transfer their residency to Southern Italy.


Note: this post is the english translation of the previous post.



13 gennaio 2019

Pensionati Americani che trasferiscono la residenza in Italia: c'è l'agevolazione della nuova FLAT TAX AL 7 PER CENTO

Il presente articolo si propone di analizzare una norma introdotta il 30 Dicembre 2018 in sede di approvazione della Legge Finanziaria per il 2019 e riguardante la nuova FLAT TAX AL 7%. Questa norma prevede un'agevolazione fiscale molto interessante per tutti i residenti Americani (sia cittadini Americani, sia Cittadini Italiani) che ricevono pensioni Americane e che desiderano trasferire stabilmente la propria residenza nel Sud Italia.

11 novembre 2018

Il Secondo Pilastro Svizzero è da indicare all'interno della Tax Return Americana?

Affronteremo in questo post un quesito che riguarda le modalità con le quali si trattano le somme inerenti al Secondo Pilastro Svizzero da parte di Cittadini Americani che lavorano in Svizzera.
Il quesito è il seguente: le somme versate presso il Secondo Pilastro Svizzero, sono da indicare all'interno del modello FBAR o di qualche altro Form della Tax Return Americana?

26 luglio 2018

Mancata iscrizione all'AIRE: l'immobile a Miami fa scattare il controllo

Pubblichiamo in questo post il testo dell'articolo che abbiamo scritto per la rivista "Il Commercialista Telematico".
In questo articolo è trattato l'argomento degli effetti della mancata iscrizione all'AIRE da parte di Cittadini Italiani che si trasferiscono in America e là fanno un investimento immobiliare. In particolare si parla di acquisto di immobili nella Contea di Miami.
 
 

25 giugno 2018

Pensioni Americane di Cittadini Americani residenti in Italia: dove si dichiarano?

Dedichiamo il presente post ad una tematica particolarmente attuale: quella delle modalità con le quali si devono dichiarare le pensioni Americane qualora il percettore sia un Cittadino Americano che vive stabilmente in Italia.
Le domande che emergono sono diverse. Queste pensioni Americane:
a) sono assoggettate a ritenute alla fonte in America?
b) sono da indicare (e tassare) nella dichiarazione dei redditi Italiana?
c) sono anche da indicare (e tassare) nella Tax Return Americana a motivo della Cittadinanza del percettore?

2 giugno 2018

Convegno: I temi emergenti del Trust Castelfranco Veneto - 12 Luglio 2018

Il 12 luglio 2018 si terrà a Castelfranco Veneto un importante convegno organizzato dal Commercialista Telematico e dal Dott. Ennio Vial sui temi emergenti della disciplina dei Trust.
In questo convegno sarà trattata da parte nostra la materia del trattamento fiscale dei Trust Americani aventi beneficiari Italiani. 

26 maggio 2018

Gli obblighi fiscali dei Cittadini Americani residenti in Italia - 2

Pubblichiamo in questo post la seconda parte dell'articolo che abbiamo scritto per la rivista "Il Commercialista Telematico".
In questa seconda parte è trattato un argomento più tecnico e cioè il rapporto tra le normative fiscali interne Americana ed Italiana e la Convenzione contro le doppie imposizioni tra Italia e Stati Uniti.
Questo il link all'articolo:

18 maggio 2018

Gli obblighi fiscali dei Cittadini Americani residenti in Italia - 1

In data odierna la testata specializzata "IL COMMERCIALISTA TELEMATICO" ha pubblicato on-line un nostro articolo dal seguente titolo:
"Gli obblighi fiscali dei Cittadini Americani residenti in Italia".
 
 

7 maggio 2018

Convegno: Come aprire una società negli USA - Chieti - 21 Maggio 2018

Il giorno Lunedì 21 Maggio 2018 terremo a Chieti, un interessante Convegno riguardante le problematiche fiscali e giuridiche connesse con l'apertura di una società (subsidiary) o di una stabile organizzazione (branch) negli Stati Uniti.
Sarà l'occasione per trattare una normativa che presenta moltissimi aspetti di interesse per gli investitori Italiani alla ricerca di nuove frontiere ed opportunità.
Il Convegno è organizzato dalla Fondazione dell'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Chieti.
 

IRS, sanatorie FATCA: STREAMLINED ancora confermata, mentre a settembre 2018 termina la OVDP

Nei giorni scorsi, l'IRS ha confermato quanto era già più o meno atteso da tempo: la sanatoria OVDP (Offshore Voluntary Disclose Program) non potrà più essere presentata dopo il 28 Settembre del 2018.
La notizia non deve però gettare nello panico i Cittadini Americani residenti in Italia: vediamo perché.

1 maggio 2018

I visti per andare negli USA - 1: il visto E-2 Investitore per vivere e lavorare in America

Con questo post introduciamo la trattazione della variegata ed importante materia dei Visti necessari per lavorare e studiare negli Stati Uniti.
Coautore del presente articolo è il Dott. Nicola Condello, LLM. 
Il Dott. Condello, con cui il nostro Studio collabora già proficuamente da tempo, vive a Miami e collabora tra l’altro con lo studio legale TLRT che si occupa specificamente di consulenza in materia dei visti.

Una delle strade che si possono prendere in considerazione per trasferirsi negli USA è il visto investitore (E-2 investor visa). Proviamo a fare chiarezza sulle condizioni dell’ottenimento del visto e le sue caratteristiche.

19 aprile 2018

Trust Americani detenuti da residenti Italiani: come orientarsi nel labirinto - Prima Parte

Uno dei temi più attuali e più complessi in tema di fiscalità internazionale è quello relativo alla gestione ed alla compliance fiscale da parte di un soggetto residente in Italia che sia beneficiario di un Trust estero.
In questo articolo, che è diviso in due parti, tratteremo specificamente delle problematiche fiscali dei soggetti beneficiari di un Trust Americano che siano fiscalmente residenti in Italia.

6 gennaio 2018

Separazione che coinvolga un Cittadino Americano: profili fiscali degli assegni di mantenimento

In questo post analizzeremo gli aspetti fiscali degli assegni di mantenimento relativi ai casi dei cosiddetti divorzi (o separazioni) "internazionali": in particolare ci interesseremo del caso in cui uno dei coniugi, ed in particolare quello cui spetta l'assegno di mantenimento, sia un Cittadino Americano (non rileva che sia residente o meno negli States).

2 gennaio 2018

Convegno sulle Convenzioni contro le doppie imposizioni: improbabile il cambio della normativa

Il giorno 15 Dicembre 2017 si è tenuto a Vicenza un interessante Convegno relativo alla fiscalità Internazionale avente il seguente tema:
"La residenza fiscale delle persone fisiche e delle società e le Convenzioni contro le doppie imposizioni".
La parte da noi trattata è stata quella relativa alle Convenzioni contro le doppie imposizioni.

18 novembre 2017

Profili di tassazione di Fondi Previdenziali Americani: IRA, Roth IRA, 401(k) e TIAA CREF

Uno dei problemi più spinosi del diritto tributario internazionale è la tassazione dei Fondi Previdenziali esteri. Il problema deriva dal fatto che ogni legislazione nazionale dà delle connotazioni specifiche e delle agevolazioni ben precise ai Fondi Previdenziali del proprio Paese ma dimentica di considerare l'ipotesi di un soggetto che voglia adottare forme previdenziali estere o l'ipotesi di un soggetto che si trasferisca in quel Paese dopo essere andato in pensione, usufruendo di una forma previdenziale privata che era maturata all'estero.

3 ottobre 2017

Video del Convegno "Le Sanatorie FATCA e le Successioni cross-border con gli Stati Uniti"

Grande interesse al convegno organizzato dall'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di San Marino a Domagnano il 29 Settembre u.s.
Presente anche la TV di San Marino che ha realizzato un servizio che potrete trovare a questo link:



21 settembre 2017

29 Settembre 2017 - Convegno a San Marino: "Le Sanatorie FATCA e le Successioni cross-border con gli Stati Uniti"

Il presente post per comunicare che il giorno Venerdì 29 Settembre 2017, in collaborazione con l'Ordine dei Dottori e degli Esperti Contabili della Repubblica di San Marino, terremo un Convegno dal Titolo: "Le sanatorie FATCA e le successioni cross-border con gli Stati Uniti".

Il Convegno è aperto a tutti e prevede l'iscrizione, per motivi organizzativi, entro il giorno Mercoledì 27 Settembre 2017. La quota di iscrizione, per coloro che non fossero iscritti all'ODCEC di San Marino, è di 60 euro.
Chi fosse interessato, può chiedere tutte le informazioni, nonché la scheda di iscrizione, mandando una mail all'indirizzo: vicenza@dottcomm.net.

27 maggio 2017

Pensioni Americane e tassazione Italiana: un caso pratico

"Preg.mo Dott. Povolo,
Sono un Cittadino Italiano che ha anche la Cittadinanza Americana, essendo nato negli Stati Uniti e che risiede stabilmente in Italia da molti anni.
Non possiedo beni in America e mi reco negli Usa raramente e solo in vacanza.
Ho lavorato per parecchi anni in America prima come militare, poi come civile sempre all'interno di una base militare Americana e poi come dipendente di una società privata nel campo della programmazione. Ora sono dipendente in Italia presso una società privata sempre del settore. Da pochi mesi ho chiesto una pensione governativa agli Stati Uniti definita "U.S.Military Retired Reservist Pay", la quale subirà, a quanto pare, una tassazione di ritenute alla fonte.
Le chiedo se devo dichiarare tale pensione nella mia Dichiarazione dei Redditi Italiana. Le chiedo anche quali sono i miei adempimenti fiscali Americani al riguardo.
A.G."

25 aprile 2017

Iniziano a comparire i primi prodotti finanziari specifici per US Citizens

Il presente post riguarda una novità riguardante il panorama finanziario dei Cittadini Americani.
Come abbiamo già visto in questo Blog (vedasi il seguente link) la problematica degli investimenti finanziari dei Cittadini Americani è piuttosto spinosa. Le motivazioni di questa difficoltà sono connesse sia alla normativa FATCA, sia ad alcuni ulteriori limiti legali connessi ai Cittadini Americani.


25 marzo 2017

Successioni tra Italia e America - 1: come dare esecuzione ad un testamento redatto in America

Con questo post, inizieremo una nuova serie di approfondimenti che hanno ad oggetto le problematiche successorie tra Italia e Stati Uniti. La problematica delle successioni a cavallo tra Italia e Stati Uniti è particolarmente complessa ed attuale, dato che il numero di soggetti coinvolti in casistiche del genere è crescente.
Tratteremo l'argomento suddividendolo in casi: coloro che non trovassero perfettamente rappresentato il loro caso, possono contattarci per informazioni sul loro caso personale.
Il caso che tratteremo in questo primo post è relativo alle modalità operative per dare esecuzione ad un testamento redatto in America da parte di Cittadino Americano o da parte di Cittadino Italiano.
 

29 dicembre 2016

Attenzione alle scorciatoie - 2: il problema della detenzione di conti presso banche estere (in particolari Svizzere)

Riprendiamo con questo post l'analisi di alcune importanti criticità che possono emergere nelle Sanatorie FATCA e che, qualora non siano valutate con la dovuta attenzione e perizia, possono comportare dei problemi molto seri per il Cittadino Americano intenzionato a fare la Sanatoria FATCA.
Il problema che consideriamo oggi è quello di vedere se il Cittadino Americano residente in Italia detiene dei conti correnti esteri in Banche che siano già state definite dall'IRS "Facilitators". Che caratteristiche ha una Banca "Facilitator"?
I Facilitators per l'IRS sono delle Banche non Americane che in passato hanno volontariamente favorito l'evasione fiscale di Cittadini Americani all'estero, mettendo in piedi meccanismi collaudati volti ad evitare la tassazione Americana; queste Banche sono state pescate con le "mani nel sacco" da parte dell'IRS, sono state investigate e poi pesantemente sanzionate per il loro comportamento illegale.


10 dicembre 2016

La tassazione Americana sulle vendite di immobili in Italia: problematiche e soluzioni operative

La tassazione Americana sulle plusvalenze immobiliari realizzate da Cittadini Americani e riguardanti immobili venduti in Italia è senza dubbio una delle problematiche più spinose e meno conosciute.
Ciò è dovuto a due diversi fattori:
- la scarsa conoscenza delle norme Americane in materia di tassazione sulle plusvalenze immobiliari;
- la marcata differenza tra le norme Americane e quelle Italiane in materia.
Vediamo innanzitutto di capire quando c'è una plusvalenza immobiliare.
ESEMPIO 1:
Il Sig. Mario Rossi, Cittadino Americano residente in Italia, ha acquistato una casa in Italia nel 2009 per euro 120.000 e la rivende nel 2016 per euro 195.000, dopo averci fatto dei lavori di ristrutturazione per euro 12.000. A quanto ammonta la plusvalenza immobiliare del Sig. Rossi e come è tassata in Italia e negli USA?


27 novembre 2016

Attenzione alle scorciatoie - 1: i guai delle Streamlined "troppo semplici"

"Caro Dottore,
La ringrazio della Lista della documentazione FATCA che mi ha mandato per predisporre la Streamlined Foreign Offshore Procedure. La lista è esaustiva e le istruzioni mi paiono molto chiare.
Mi permetta però di farle una domanda: prima di contattarla ho avuto a che fare con un altro ufficio e questo ufficio, per compilare la Sanatoria, mi ha chiesto semplicemente due informazioni:
- il mio CU da dipendente;
- il valore massimo raggiunto dal conto corrente.
Non mi è stato chiesto se avessi altri redditi, possedessi titoli, investimenti finanziari o se questi maturassero interessi o dividendi o capital gain, cosa che, invece, lei fa in maniera puntuale. Mi rendo conto che il suo approccio è molto professionale, e questo è senz'altro una garanzia, però mi saprebbe dire come mai c'è una tale differenza di documenti richiesti? Non riesco a capire. E' la stessa Sanatoria? La ringrazio della cortese risposta.
M.C."


19 novembre 2016

Perché è difficile fare degli investimenti finanziari per un Cittadino Americano

"Gentile Dott. Enrico Povolo,
Per favore, potrebbe illustrare il caso di "cittadini italo-americani", quindi con doppia cittadinanza che non hanno proventi dagli Stati Uniti e lavorano in Italia con pagamento puntuale all'Agenzia delle Entrate dei tributi. La Banca, come vede Cittadino Americano, blocca ogni possibile investimento. Ma questi non sono proventi statunitensi. La prego ci illumini, sono convinta vi siano molti nel mio stesso caso.
La ringrazio anticipatamente
A.B."

Il presente post è volto a rispondere ad una delle numerose mail che ci arrivano relativamente alla problematica degli investimenti finanziari ammessi per i Cittadini Americani.


8 novembre 2016

FBAR 2017: importanti modifiche in vista per la prossima scadenza di presentazione

Negli anni scorsi, coloro che si sono cimentati nella presentazione delle Dichiarazioni Americane (spesso dopo aver spedito la Streamlined), hanno dovuto districarsi attraverso una selva di norme e di scadenze diverse.
Anche coloro che si sono avvalsi della nostra consulenza specialistica, si sono trovati a dover affrontare due differenti scadenze, derivanti dal fatto che le Dichiarazioni da presentare negli USA sono sempre duplici:

- La Tax Return, cioè la Dichiarazione dei Redditi in senso stretto;

- Il modello FBAR, cioè la Dichiarazione della detenzione di "account" esteri.



6 novembre 2016

IRS: La caccia ai conti offshore continua mentre decollano le sanatorie presentate

In un Report del 21 Ottobre 2016 (vedasi documento originale a questo link), l'IRS ha fatto il punto della situazione relativamente al contrasto all'evasione internazionale, con particolare riguardo ai conti offshore e alle sanatorie previste dal FATCA.
I dati emersi sono sorprendenti e fanno capire come le procedure di Disclosure previste stiano funzionando molto bene e confermino l'IRS nella sua strategia di "caccia continua" ai conti offshore.


17 ottobre 2016

FAQ: le domande più frequenti che ci vengono poste sulla normativa FATCA

Il presente post ha l'obiettivo di riportare in maniera semplice ma il più possibile sistematica le più frequenti domande che ci sono state poste in questi anni di esperienza con le Sanatorie FATCA.
Le risposte che qui trovate sono un breve riassunto dei vari post che nel corso del tempo abbiamo scritto su tematiche specifiche: invitiamo comunque il lettore ad andare ai post specifici (indicati attraverso appositi link) per approfondire con maggiore chiarezza tutti i dettagli delle problematiche toccate. Non si tratta pertanto di un post sostitutivo di quelli precedenti, ma di una sorta di sommario utile ad orientarsi.

 

20 giugno 2016

FATCA diventa bilaterale: i conti bancari degli Italiani in USA saranno comunicati all'Agenzia delle Entrate

In questo post tratteremo di un nuovo problema, finora poco considerato: quello dei residenti Italiani che detengono conti correnti o altri investimenti negli USA.
La problematica di investimenti detenuti negli USA è piuttosto frequente, sia da parte di Cittadini Americani che vivono in Italia, sia da parte di Cittadini Italiani tout court.
Abbiamo pertanto il problema invertito rispetto a quello finora considerato: se fino ad adesso era presa in considerazione la normativa Americana e come fosse possibile adempiere a questa da parte di un Cittadino Americano residente in Italia, ora il problema è quello di un soggetto residente in Italia che detiene degli investimenti negli States. In questo caso dobbiamo partire dal concetto che la normativa di riferimento è quella Italiana.



19 febbraio 2016

Le Banche lanciano una nuova ondata di Autocertificazioni FATCA: che fare? - Seconda Parte

Continuazione del post precedente

I PASSAGGI SUCCESSIVI ALLA FIRMA DELL'AUTOCERTIFICAZIONE
Dopo aver firmato l'Autocertificazione, il Cittadino Americano ha sostanzialmente sistemato il suo rapporto con la Banca (o Posta, o Assicurazione, etc.).
Rimane ora da considerare il rapporto con l'IRS, dato che, come già più volte spiegato nel presente Blog, il Cittadino Americano è obbligato per tutti gli anni a presentare la Dichiarazione dei Redditi negli Stati Uniti, pur in assenza di redditi o investimenti in America.

18 febbraio 2016

Le Banche lanciano una nuova ondata di Autocertificazioni FATCA: che fare? - Prima Parte

In questi giorni gli intermediari finanziari di tutta Italia (e di tutto il mondo) stanno recapitando ai propri clienti con "indizi di americanità" una nuova ondata di Autocertificazioni relative alla normativa FATCA.
In realtà una tale attività non sorprende e non è nuova, trattandosi della seconda ed ultima fase del processo di due diligence che le Banche devono fare ai sensi del recepimento della normativa FATCA per identificare tra i propri clienti le cosiddette "Us Persons", al fine di trasmettere i dati di queste persone all'IRS Americano.


5 gennaio 2016

FATCA: Aggiornamenti in pillole sullo stato dell'arte

Il presente post è volto a dare un aggiornamento sui vari fronti riguardanti la normativa FATCA.
 
AGGIORNAMENTO N. 1
 
L'ESCLATION DELLE SANZIONI USA SUI CONTI OFFSHORE NON DICHIARATI.
 
L'attenzione posta dall'IRS sull'evasione fiscale internazionale sta toccando veramente la sua fase massima ed anche le più importanti riviste fiscali Americane si stanno occupando del livello di "aggressività" fiscale dello Zio Sam negli ultimi anni.
 
Nell'immagine sottostante si può vedere l'escalation delle sanzioni sui conti Offshore non dichiarati negli ultimi 20 anni, cioè dal 1995 al 2015.

20 ottobre 2015

L'IRS Americano sollecita l'adesione alle sanatorie

L'IRS (Internal Revenue Service) Americano ha rilasciato venerdì scorso (16/10/2015) il suo primo report sull'argomento da quando sono state introdotte le sanatorie connesse alla normativa FATCA (Streamlined e OVDP).
Il titolo di questo importante report (che potete integralmente trovare a questo link) è il seguente:
 
"Offshore compliance Programs generate $8 Billion; IRS urges people to take advantage of Voluntary Disclosures Programs"

(Le sanatorie offshore generano un gettito di 8 miliardi di dollari. L'IRS sollecita gli interessati a trarre vantaggio da tali programmi di sanatoria.)
 
Il titolo è piuttosto inquietante: da un lato fa subito presente l'ammontare di gettito generato dalle procedure di disclosure offshore (ben 8 miliardi di dollari), dando ad intendere l'evidente successo dell'operazione FATCA. Dall'altro invita chiaramente i dubbiosi ad utilizzare il "vantaggio" previsto dalle versione attuale delle sanatorie.

19 ottobre 2015

Istruzioni per rinunciare alla Cittadinanza Americana: la Streamlined non basta

Il presente post è volto a ribadire una volta in più la pericolosità di alcuni errori in cui è abbastanza facile incorrere quando si approccia la normativa FATCA.
Gli errori di cui stiamo trattando sono quelli di credere che:
1) si possa bypassare il problema FATCA rinunciando alla Cittadinanza Americana;
2) si possa rinunciare alla Cittadinanza Americana subito dopo aver presentato la Streamlined Foreign Offshore Procedure.

3 settembre 2015

Autunno 2015: la stagione per regolarizzarsi ai fini del FATCA

Inizia l'autunno e sarà senz'altro un autunno particolarmente "caldo" per ciò che riguarda la normativa FATCA, visto che oramai per i Cittadini Americani residenti all'estero è il momento di fare delle scelte.
Abbiamo già affrontato all'inizio di Maggio (vedasi Post del 1 Maggio 2015) la problematica di coloro che intendevano posticipare la regolarizzazione.
Nel presente post cercheremo di fare un riassunto delle problematiche e delle prospettive della regolarizzazione alla data odierna, cercando di mettere in luce in particolare la variabile del tempo.

25 agosto 2015

FATCA in Gazzetta Ufficiale: confermata l'assenza di flussi reddituali per i dati del 2014

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n. 187 del 13 Agosto 2015, il FATCA e' ufficialmente diventato legge in Italia.
Sono stati confermati alcuni dei punti già anticipati nei precedenti post relativamente all'invio dei dati all'IRS :
- la scadenza di spedizione da parte degli intermediari finanziari dei dati relativi al 2014 entro il 31 Agosto 2015.
- l'assenza di flussi reddituali per l'anno 2014.


2 agosto 2015

Alcune criticità della sanatoria FATCA: i Conti Correnti aziendali e i Fondi Comuni d'Investimento

Il presente post si pone l'obiettivo di affrontare due "criticità" della Streamlined Foreign Offshore Procedure:
1) come dichiarare i conti correnti societari ai fini della Dichiarazione FBAR;
2) come dichiarare i redditi derivanti da Fondi Comuni d'investimento (e strumenti finanziari similari).
Il primo punto si riscontra molto frequentemente e riguarda tutti quei soggetti che sono delegati alla firma di un conto corrente bancario che non è intestato direttamente a loro ma ad una delle seguenti entità:

1 agosto 2015

FATCA - Pubblicata la Bozza di Decreto con i dati da spedire per il 2014

Il procedimento di avanzamento della normativa FATCA ha ricevuto un altro impulso nei giorni scorsi: il 30 Luglio è stata infatti pubblicata la bozza del Decreto del Direttore dell'Agenzia delle Entrate che stabilisce le disposizione applicative del Decreto Ministeriale di attuazione del FATCA.
Questa bozza di Decreto stabilisce due cose rilevanti:
1) Che dati devono essere spediti dalle Banche Italiane all'Agenzia delle Entrate relativamente alla normativa FATCA per l'anno 2014;
2) Qual è la scadenza ultima di tale adempimento.

22 giugno 2015

FATCA - Verso la Streamlined Offshore Procedure: la predisposizione della documentazione necessaria.

In questo post affronteremo il problema emergente dalla normativa FATCA da un punto di vista operativo e cioè analizzeremo quali sia la documentazione necessaria alla predisposizione della regolarizzazione S.O.P. (Streamlined Offshore Procedure).
Prima di analizzare questo punto è, però, necessario considerare alcune questioni preliminari concernenti le scadenze delle dichiarazioni dei redditi Americane.