IL NOSTRO STUDIO E' SPECIALIZZATO NELLE SEGUENTI TEMATICHE:
- PROBLEMATICHE FISCALI TRA ITALIA E STATI UNITI
- DICHIARAZIONI DEI REDDITI AMERICANE: TAX RETURN E MODELLI FBAR
- SANATORIE FATCA: STREAMLINED FOREIGN OFFSHORE PROCEDURE E DELINQUENT FBAR
- TRUST AMERICANI CON BENEFICIARI ITALIANI
- CITTADINI USA CHE SI TRASFERISCONO IN ITALIA MANTENENDO I LORO INVESTIMENTI NEGLI USA
- INVESTIRE IN AMERICA: COME APRIRE STABILI ORGANIZZAZIONI E SOCIETA' NEGLI USA
- SUCCESSIONI ITALO-AMERICANE: PROCEDURA E TASSAZIONE IN USA ED IN ITALIA
- PROBLEMATICHE PREVIDENZIALI TRA ITALIA E AMERICA
- PENSIONI ITALO-AMERICANE: IN CHE PAESE VANNO DICHIARATE
- FLAT TAX AL 7% PER I PENSIONATI AMERICANI CHE RIENTRANO IN ITALIA
- DIVORZI ITALO-AMERICANI: PROBLEMATICHE GIURIDICHE E FISCALI
- IMMOBILI VENDUTI IN ITALIA DA CITTADINI AMERICANI: IL PROBLEMA DELLA TASSAZIONE USA

8 novembre 2016

FBAR 2017: importanti modifiche in vista per la prossima scadenza di presentazione

Negli anni scorsi, coloro che si sono cimentati nella presentazione delle Dichiarazioni Americane (spesso dopo aver spedito la Streamlined), hanno dovuto districarsi attraverso una selva di norme e di scadenze diverse.
Anche coloro che si sono avvalsi della nostra consulenza specialistica, si sono trovati a dover affrontare due differenti scadenze, derivanti dal fatto che le Dichiarazioni da presentare negli USA sono sempre duplici:

- La Tax Return, cioè la Dichiarazione dei Redditi in senso stretto;

- Il modello FBAR, cioè la Dichiarazione della detenzione di "account" esteri.




Questi due adempimenti erano regolati fino a tutto il 2016 da due normative differenti, che prevedevano modalità operative differenti e soprattutto scadenze differenti.

Infatti per la Tax Return relativa ai redditi 2015 (da presentare nel 2016) valevano queste scadenze:

15 APRILE:
Scadenza di presentazione della Dichiarazione dei Redditi per i Residenti negli Stati Uniti;

15 GIUGNO:
Scadenza di presentazione della Dichiarazione dei Redditi per i NON Residenti negli Stati Uniti;

15 OTTOBRE:
Scadenza di presentazione della Dichiarazione dei Redditi per coloro che hanno chiesto l'extension, cioè la possibilità di presentare la Dichiarazione oltre i termini suddetti.
In tal caso non sono previste sanzioni, ma è previsto il pagamento di un piccolo interesse sulle imposte a debito eventualmente emergenti dalla dichiarazione.

Dall'altro lato, per il modello FBAR valeva fino al 2016 la seguente scadenza:

30 GIUGNO:
Scadenza di presentazione del modello FBAR.

A differenza della Dichiarazione dei redditi, il modello FBAR non era prorogabile e ciò comportava una selva di problemi per noi Consulenti, che ci trovavano in ogni caso a dover richiedere al Cliente almeno due volte i dati, una per la Dichiarazione ed una per il modello FBAR.
Così, un "normale" contribuente NON residente in America si trovava a dover fare il seguente "slalom":

IPOTESI SENZA EXTENSION

Entro il 15 Giugno:
presentare la Tax Return;

Entro il 30 Giugno:
presentare il modello FBAR.

IPOTESI CON EXTENSION

Entro il 15 Aprile:
fare domanda di extension in modo da poter presentare la Dichiarazione dei Redditi entro il 15 Ottobre;

Entro il 30 Giugno:
presentare il modello FBAR;

Entro il 15 Ottobre:
presentare la Tax Return.

Ora le cose stanno cambiando, dato che l'IRS sta cercando di omogeneizzare le due scadenze.
In tal senso, a partire dal 2017 e pertanto in relazione ai redditi relativi al 2016, la scadenza del modello FBAR sarà agganciata alla scadenza della Tax Return e pertanto sparirà la scadenza "isolata" del 30 Giugno, che tra l'altro aveva il grave difetto di non poter essere prorogabile.

Il nuovo set di scadenze per la prossima dichiarazione dei redditi sarà il seguente:

15 APRILE:
Scadenza di presentazione della Dichiarazione dei Redditi e del modello FBAR per i Residenti negli Stati Uniti;

15 GIUGNO:
Scadenza di presentazione della Dichiarazione dei Redditi e del modello FBAR per i NON Residenti negli Stati Uniti;

15 OTTOBRE:
Scadenza di presentazione della Dichiarazione dei Redditi e del modello FBAR per coloro che hanno chiesto l'extension, cioè la possibilità di presentare la Dichiarazione oltre i termini suddetti.

L'AICPA (American Institute of CPAs), l'organizzazione dei Commercialisti Americana, ha chiesto di fare degli ulteriori aggiustamenti che sono al vaglio del Governo, tra i quali spiccano i seguenti:

1) la possibilità di chiedere l'Extension del modello FBAR anche per soggetti che NON devono fare la Dichiarazione dei redditi: ci sono soggetti che devono dichiarare i conti esteri ma che non devono fare la dichiarazione; si pensi al caso dello studente Italiano nato in America che deve presentare il modello FBAR ma non fa la dichiarazione in quanto non ha redditi da dichiarare.

2) l'automatismo in base al quale la richiesta della extension per la Dichiarazione dei Redditi (tramite il Form 4868) comporti IN AUTOMATICO la estensione anche della scadenza del modello FBAR. Cioè, è richiesto che non siano necessarie due autonome extension, una per la Tax Return ed una per il modello FBAR.

Tali richieste non sono ancora state formalmente accettate alla data del presente post, anche se è da pensare che il Governo le adotterà, nello spirito di facilitare la compliance dei contribuenti residenti e non in America.